L’AMP di Capo Carbonara presenta il Progetto \Cibite, Cibo biodiversità e territorio\, al Seminario “Alimentazione, territorio e sostenibilità” svoltosi a Pula (CA)

  • Home
  • L’AMP di Capo Carbonara presenta il Progetto \Cibite, Cibo biodiversità e territorio\, al Seminario “Alimentazione, territorio e sostenibilità” svoltosi a Pula (CA)

L’AMP di Capo Carbonara presenta il Progetto \Cibite, Cibo biodiversità e territorio\, al Seminario “Alimentazione, territorio e sostenibilità” svoltosi a Pula (CA)

21 gennaio 2013.
L’Area Marina Protetta di Capo Carbonara ha partecipato al seminario “Alimentazione, territorio e sostenibilità”, previsto nell’ambito del progetto del Comune di Pula "CamBio-modo", cofinanziato dalla Provincia di Cagliari. Il progetto si pone come obiettivo quello di favorire una riflessione sulle scelte alimentari e promuovere un rapporto corretto con il cibo coinvolgendo in questo percorso il personale scolastico, gli alunni, l’amministrazione e la comunità tutta in una crescita che possa portare a scelte consapevoli e ragionate.
L’ Area Marina Protetta di Capo Carbonara, rappresentata da Silvia Cardia della cooperativa Diomedea, è stata invitata dal Comune di Pula a dare un contributo con una presentazione del progetto “Ci.Bi.Te. percorsi tra cibo, biodiversità e territorio", con particolare riferimento alle azioni di “Educazione e sensibilizzazione” dedicate agli alunni dell’Istituto comprensivo di Villasimius ed ai turisti. Il progetto Cibite, cofinanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna – Servizio Sviluppo Sostenibile e dall'Area Marina Protetta - Comune di Villasimius, ha avuto l’obiettivo di valorizzare il legame che esiste tra il territorio, la biodiversità, il cibo e le produzioni locali, al fine di rafforzare nei partecipanti l’identità territoriale e di avviare un percorso educativo orientato ad un futuro sostenibile grazie alla promozione di comportamenti ecologicamente consapevoli, educando al gusto dei cibi sani fin dall’età scolare, facendo conoscere agli alunni quali sono i prodotti base per una corretta alimentazione secondo la dieta mediterranea, con la valorizzazione dei prodotti a chilometro zero e ragionando, inoltre, sull’importanza di evitare gli sprechi alimentari.
Per maggiori informazioni sul progetto Ci.Bi.Te è possibile visitare la pagina di questo sito ad esso dedicata.