Monitoraggio del diporto nautico nell' AMP di Capo Carbonara.

  • Home
  • Monitoraggio del diporto nautico nell' AMP di Capo Carbonara.

Monitoraggio del diporto nautico nell' AMP di Capo Carbonara.

Il monitoraggio e il controllo dei fattori di pressione che si esercitano sulle componenti naturali rientra tra i compiti istituzionali che l’Area Marina Protetta di Capo Carbonara deve perseguire.

Sulla base di esperienze simili realizzate in altre Aree Protette del Mediterraneo, nel 2011 è stato avviato il monitoraggio sulla frequentazione delle barche da diporto che prevede l'osservazione, la valutazione e la quantificazione delle imbarcazioni alla fonda presenti in 4 aree principali:

  • Campulongu
  • Porto Giunco
  • Punta Molentis
  • Isola dei Cavoli

Il monitoraggio, che viene effettuato da mare e da terra, si avvale del supporto dei soci volontari della Associazione Mari Nostru e dei Vigili Ambientali.

Questa attività è finalizzata alla valutazione degli impatti dell'ancoraggio sui fondali marini e all'identificazione di strategie e criteri per la gestione sostenibile del diporto nautico; la conoscenza dei flussi turistici legati alla nautica può fornire informazioni di natura socioeconomica, in particolare sulle caratteristiche e la dimensione di uno dei principali gruppi di interesse (quello dei diportisti) associati alle aree marine protette.