Itinerari e Punti d'immersione

L'approccio turistico viene favorito e incanalato verso una presa di coscienza, mai così elevata, della specificità dell'ambiente naturale, degli usi e costumi della popolazione, della tradizione sarda, del panorama archeologico e storico-naturalistico.

È così che, con passione ed esperienza, si possono creare e sviluppare degli itinerari sulla terraferma seguendo panorami mozzafiato, o per mare, sulle tracce delle antiche tradizioni ittiche, o addirittura nel mondo subacqueo, con guide specializzate, alla scoperta dei tanti, numerosi relitti sommersi che la storia di un mare non sempre benevolo ci ha lasciato in eredità.

Punti d'immersione

Gli splendidi fondali marini di Villasimius sono meta costante di immersioni in tutte le stagioni dell'anno. Numerosi e suggestivi i punti degni di nota all'interno dell'Area Marina Protetta di Capo Carbonara. Oltre alle bellezze naturali, le rocce e i dirupi sommersi, la fauna e la flora tipici e rigogliosi in tutta l'AMP, si può persino ammirare un relitto del 1943.



Punti di Immersione
Buttiglione


Le ancore secca dei Berni


Madonna del Naufrago


Nave dei Cavoli


Parete delle Gorgonie


Punta Karalis


Punta la Guardia


Punta nord di Serpentara


Relitto dei Tubi


Relitto Egle


Sa Campana - Secca dei Berni


Scogli di Piscadeddus


Scoglio del congresso


Scoglio di Santo Stefano


Scoglio Proci


Secca dei Dotti


Secca delle Ancore


Secca di Capo Boi


Secca di Libeccio


Secca di Mezzo


Secca di Piscadeddus


Secca di Santa Caterina


Variglioni dei Cavoli


Variglioni di Serpentara


A piedi
Sentiero delle cave


Sentiero Isola dei Cavoli


Sentiero Punta Molentis