Spiagge e Mare

L'Area Marina Protetta di Capo Carbonara, ubicata nell'estremità sud - est della Sardegna è suddivisa in due ampie baie (orientale e occidentale) dal promontorio granitico di Capo Carbonara e l'Isola dei Cavoli.
In questo tratto di costa si riconoscono ambienti di rupi costiere, di coste sabbiose, di zone umide e di ambienti rimboschiti.
La diversità della linea di costa è determinata essenzialmente dal moto ondoso che incessantemente ed insieme al vento esercita l'azione erosiva, levigatrice. Il vento, una nota caratteristica della zona che insieme al mare ed ai corsi d'acqua a carattere stagionale trasportano i sedimenti alimentando di preziose "sabbie" i litorali.
Un'alternanza di piccole e grandi spiagge incastonate tra i promontori rocciosi che sono la prosecuzione verso il mare delle creste rocciose appartenenti al massiccio granitico Serpeddì - Sette Fratelli (Regione storico-geografica del Sarrabus).
E' all'incessante e ciclico processo di demolizione dei substrati rocciosi, alimentato dal vento e dall'energia delle masse d'acqua (le onde), che si deve collegare la presenza delle candide spiagge.
Un ciclo incessante e complesso fondato su due forze contrapposte:  la "demolizione e la ricostruzione ",  nel quale la Posidonia oceanica che spiaggia forma cumuli chiamati "banquettes". Tale ciclo svolge la fondamentale funzione di attenuare e regolare la distribuzione della sabbia tra la spiaggia emersa e quella sommersa, trattenendola per poi rilasciarla naturalmente.
E' a tale funzione di ammortizzatore o dissipatore dell'energia del mare, svolta dalla Posidonia o., che si deve la presenza delle spiagge che sono il principale valore economico di Villasimius ma anche il simbolo dell'eccellenza naturalistica dell'Area Marina Protetta.

Le spiagge di Villasimius generano sensazioni di grande fascino estetico e dal punto di vista naturalistico, sono il risultato di primordiali equilibri dinamici tra i sedimenti di origine terrestre e quelli di origine marina in stretta relazione con l'andamento del clima mediterraneo in generale e del clima locale in particolare.

Osservando le diverse spiagge, si coglie la straordinaria diversità del quadro paesaggistico che da molti punti di vista e prospettive, l'immaginario collettivo descrive come bello, suggestivo, spettacolare, fantastico.
La loro originalità è figlia di antichissimi, complessi e unici fenomeni naturali (climatici, geologici e biologici) e di meno antichi fenomeni antropici (le cave, le torri, ecc.). Si tratta di episodi irripetibili, unici e dal carattere mediterraneo i cui tratti debbono essere salvaguardati perché sono patrimonio di tutti, oggi e per tanto tempo ancora. 


Porto Sa Ruxi

Campus

Campulongu

Torre Vecchia

Cava usai

Porto Giunco

Simius

Is Traias

Punta Is Molentis