Cultura e Tradizioni

La permanenza, breve o lunga che sia, nel nostro territorio, è il modo migliore per gustarne pienamente tutti gli aspetti. A contatto con la Sardegna, senza dubbio, con le sue tradizioni, i suoi cibi, le sue sagre, ma non solo.
Vi troverete, infatti, immersi in un ambiente unico nel suo genere, un vero tesoro nel Mediterraneo, facilmente raggiungibile, tra altro, da tutti gli aeroporti nazionali e internazionali.

Sagre Religiose
A Villasimius si festeggiano le sagre religiose della Madonna del Naufrago, Santa Maria e del patrono San Raffaele Arcangelo.
Accompagnate da spettacoli folkloristici con balli in costumi sardi tradizionali, musiche e componimenti poetici. Rappresentano un'occasione, al di là del sentimento religioso, per scoprire affascinanti dettagli sulla cultura locale.
La festa di Santa Maria si svolge nella prima settimana di Settembre. Per questa sagra si riuniscono gruppi folk provenienti da altri paesi della Sardegna, maschere, suonatori di launeddas, cantadores. Si potranno ammirare in processione i carri addobbati trainati dai buoi (le cosiddette traccas) e accanto ai cavalieri sfileranno le donne e i bambini in costume tradizionale, segno di un profondo legame tra la religione e i mestieri di un tempo.
La festa di San Raffaele, patrono di Villasimius, che cade il 24 Ottobre è infine l'occasione per chiudere la lunga estate dell'isola con canti, balli e spettacoli pirotecnici.